Vertical integration IKO granules

I granuli delle tegole canadesi: la loro funzione e come sono fatti

I granuli di copertura sono uno dei componenti di base delle tegole canadesi e danno loro un fascino estetico. Una combinazione di colori spesso si traduce in un aspetto creativo. La funzione estetica e l'aspetto dei granuli sono importanti, ma c'è un ruolo ancora più importante dei granuli di pietra.

I granuli di copertura fungono da scudo, proteggendo l'integrità della tegola dagli elementi esterni. In particolare, i granuli proteggono e preservano le tegole canadesi dalle radiazioni solari ultraviolette. Sono progettati per proteggere il rivestimento in bitume delle tegole dalla luce solare intensa e dei raggi UV. Alcuni colori più chiari e speciali granuli riflettenti possono anche rendere il tetto più fresco, il che si traduce in una riduzione delle bollette energetiche e delle utenze.

I granuli, prodotti prevalentemente con pietra naturale, vengono frantumati, vagliati e calibrati in varie granulometrie. Si va dalle particelle molto piccole (0,425 mm) alle particelle più grandi (1,7 mm) con più gruppi di dimensioni intermedie, tutte selezionate in percentuali specifiche della miscela complessiva della quantità di granuli. Questi granuli sono fabbricati in modo tale che quando applicati e incorporati nel rivestimento in bitume delle tegole, le particelle si combinano tra loro per fornire la massima copertura assoluta del bitume. C'è anche il vantaggio che i granuli più arrotondati si fissano meglio nel rivestimento in bitume rispetto alla forma piatta, ad es. granuli prodotti dall'ardesia.

La produzione di granuli colorati è fondamentalmente un processo in cui le pietre miste di diverse dimensioni vengono rivestite con una combinazione di pigmenti organici e/o inorganici simili alla vernice. La miscela di pigmenti, una volta applicata alla pietra, viene cotta ad alte temperature facendo fondere il colore del pigmento alla pietra in un processo di ceramizzazione. La scelta del tipo e della quantità di pigmenti utilizzati determinerà l'aspetto finale e il colore dei granuli. Una volta che i granuli di copertura si sono raffreddati, vengono sottoposti a una rigorosa serie di test per certificare la qualità e la longevità del prodotto.

Controllo dei granuli dopo la ceramizzazione

Vengono eseguiti test sul fissaggio del colore per accertarsi che la pigmentazione abbia aderito correttamente alla pietra e per garantire che il colore rimanga stabile nel tempo. A volte il colore può sbiadire leggermente, ma storicamente i granuli per coperture hanno dimostrato di essere relativamente stabili al colore. I granuli IKO sono realizzati in pietra vulcanica di basalto, il che significa che a volte la pietra naturale da una parte può essere più scura come da un'altra parte può essere più chiara. Significa che i pigmenti possono penetrare meno in alcune parti più chiare della pietra ed è per questo che noi di IKO consigliamo sempre di mescolare le tegole bituminose provenienti da diversi pacchi durante il processo di installazione. Questo evita macchie di colore sul tetto. Vengono inoltre eseguiti molti altri test sui granuli colorati, come i test per la colorazione del bitume, l'idrorepellenza o il contenuto di umidità. È molto importante a causa di un altro difetto delle tegole canadesi chiamato vesciche.

Sebbene la distribuzione granulometrica e i processi di colorazione siano di cruciale importanza, la selezione della pietra naturale stessa è infatti altrettanto importante. Diverse caratteristiche sono essenziali quando si analizza e si seleziona una pietra appropriata e adatta. Le principali qualità richieste sono la durezza, l'opacità ai raggi UV e la quantità di ferro contenuto. In altre parole, una pietra accettabile per i granuli deve essere durevole, opaca e resistente alla ruggine.

1. Durezza

Una pietra adatta deve essere sufficientemente dura, altrimenti, una volta rivestita, la pietra naturale potrebbe rompersi o addirittura fratturarsi durante il processo di fabbricazione o da parte degli applicatori e proprietari di case che camminano sulle tegole durante o dopo la loro installazione. La maggior parte delle pietre naturali sono troppo morbide per essere adottate come granuli colorati per coperture. Pietre fragili come calcite, dolomite o ardesia si romperebbero facilmente, il che porterebbe all'esposizione della parte interna non colorata della pietra e possibilmente alla perdita prematura dei granuli minerali.

2. Opacità ai raggi UV

L'opacità ai raggi ultravioletti solari è la capacità della pietra di impedire o consentire il passaggio della luce. Le pietre migliori sono quelle più scure come ad es. il basalto. Caratteristicamente, una pietra di tipo granito o quarzo lascia passare la luce più facilmente di una pietra più scura e questo non è accettabile. Anche se i granuli di copertura colorati sono rivestiti in superficie, la capacità del granulo di impedire la trasmissione della luce è determinata dalla roccia di base, non dal rivestimento colorato in ceramica. I raggi UV che attraversano i granuli porterebbero alla degradazione prematura del rivestimento in bitume che fa aderire il granulo alla tegola.

3. Contenuto di ferro

Una terza ma altrettanto importante caratteristica è il grado di ferro contenuto nella pietra. Per essere adatta una pietra dovrebbe avere solo una piccola quantità di ferro nella sua composizione. Questo per evitare che il ferro fuoriesca dai granuli e creare macchie di ruggine sul tetto.

Elementi che possono causare effetti negativi sui granuli di copertura

Ci sono diversi fattori che possono causare l'allentamento e la rimozione dei granuli dalle tegole bituminose.

  • La pulizia del tetto con acqua ad alta pressione può far staccare i granuli dalle tegole del tetto.
  • Venti forti, tempeste o forti piogge possono essere fattori da considerare
  • La grandine anche di piccole dimensioni può spostare i granuli.
  • Qualsiasi tipo di calpestio può causare la rimozione dei granuli.

La mia grondaia è piena di granuli. C'è un problema sulla tegola canadese?

Non necessariamente. Una quantità eccessiva di granuli viene applicata durante il processo di fabbricazione delle tegole per assicurarsi che il bitume sulla tegola di sia completamente ricoperto. È importante ricoprire completamente la tegola con i granuli in modo che il bitume non venga esposto alla luce ultravioletta. Secondo la EN 544 il valore della perdita di granuli non può superare 2,5 g (procedura di prova EN 12039). Ma noi facciamo di meglio. Il valore massimo di IKO è di 1,2 g!

Aspetti e avvertenze

  • Non è un problema se una esigua quantità di granuli compare dopo un temporale se il tuo tetto non è così vecchio. Ma se il tuo tetto è vecchio e la maggior parte dei granuli si stacca, dovresti considerare di sostituirlo in quanto questo può essere un grosso problema che può causare perdite d’acqua.
  • Il modo più semplice per farlo è salire fisicamente sul tetto e controllare lo stato del bitume delle tegole. Se vedi molti punti senza granuli e rimane solo il rivestimento superiore di bitume, potrebbe significare che è ora di sostituire le tegole.
  • Ricordate che la manutenzione e l'ispezione regolari del vostro tetto ne prolungheranno la vita di molti anni.

Riassumendo

I granuli di copertura sono costituiti da pietrisco e minerali. Con le moderne tecniche di produzione avanzate, questi granuli consentono ai produttori di creare le tegole canadesi di qualsiasi colore, dimensione e forma. Queste piccole pietre colorate sono una delle parti più importanti nella composizione delle tegole canadesi insieme al bitume e all'armatura portante in fibra di vetro. Scopri di più sul processo di produzione delle tegole.

Vuoi dare un'occhiata più da vicino ad alcuni colori della nostra gamma? Richiedi fino a 3 campioni in formato A4!